Image 03 Image 03 Image 03

L’A.C. BELLUNO 1905 CADE AL 90′ A CARLINO

16 settembre 2018
L’A.C. BELLUNO 1905 CADE AL 90′ A CARLINO

Belluno, 16/09/2018 – L’A.C. Belluno 1905 inizia il campionato con una sconfitta. Nonostante un’ottima prova della squadra gialloblù, i ragazzi di mister Vecchiato vengono superati per 3-2 dal Cjarlins Muzane. Decisiva la rete di Kabine al 90′ su calcio di punizione.

Il tecnico gialloblù decide di dare spazio dal primo minuto a tanti giovani proveniente dal settore giovanile e schiera dall’inizio: Pozzato tra i pali, in difesa Sommacal, Quarzago e Pellicanò, a centrocampo Bertagno, Masoch, Chiesa, Mosca e Petdji, in attacco Borgato e Corbanese. I gialloblù partono forte e impongono subito il loro ritmo. Al 12′ Mosca apre le danze con un preciso colpo di testa su assist di Masoch. Trascorrono pochi minuti e il Cjarlins ribalta il match. Al 20′ Smrtnik sorprende Pozzatto con un velenoso colpo di testa che si insacca sotto la traversa e alla mezzora Tonizzo direttamente su calcio di punizione trova l’angolo vincente per il 2-1. Neanche il tempo di esultare però che Masoch riequilibra il match con una conclusione dal limite. Al 30′ le squadre sono già sul 2-2. L’A.C. Belluno tiene bene il campo e in contropiede rischia più volte di far male alla difesa del Cjarlins che si salva in più riprese. Nel secondo tempo la partita è più equilibrata, complice anche la stanchezza e il caldo che non da respiro alle due squadre. Quando tutto ormai sembra deciso, Kabine estrae il classico coniglio dal cilindro e realizza sul calcio di punizione il gol che vale i tre punti per il Cjarlins.

Domenica i gialloblù debutteranno al Polisportivo e affronteranno la Virtus Bolzano.

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

“La sconfitta è davvero una beffa per la prestazione messa in campo oggi dalla squadra, anche il pareggio ci sarebbe stato stretto,” dichiara a fine gara mister Vecchiato. “Abbiamo tenuto testa a una squadra come il Cjarlins, mettondoli in difficoltà soprattutto nel primo tempo. I ragazzi meritavano molto di più, avremmo dovuto solo essere più cinici sotto porta e fare più gol considerate le tante occasioni create. Dispiace tanto perdere così, soprattutto perché i gol sono arrivati su tre calci da fermo.”