Image 03 Image 03 Image 03

SI CHIUDE CON UNA VITTORIA L’ERA VECCHIATO

7 maggio 2017
SI CHIUDE CON UNA VITTORIA L’ERA VECCHIATO

Belluno, 07/05/2017 – Gioie ed emozioni per l’ultima panchina di Mister Vecchiato in gialloblù. Al Polisportivo l’Ital-Lenti Belluno supera in rimonta per 2-1 il Montebelluna e chiude il proprio campionato al sesto posto a quota 50 punti. Prima del fischio d’inizio tutta la squadra ha voluto consegnare al proprio allenatore una maglia gialloblù con una una dedica speciale:
“Tutto ha un inizio e tutto ha una fine, ma nonostante questo ci hai lasciato in eredità una cultura del lavoro, una filosofia e una mentalità che ci rende orgogliosi. Grazie di cuore per tutto ciò che sei stato: un condottiero di cuore, un allenatore di spessore, ma soprattutto una persona di valore.”

A inizio gara Mister Vecchiato decide di lanciare: Borghetto tra i pali, in difesa Petdji, Dosso, Mosca e Franchetto, a centrocampo Bertagno e Masoch, Duravia, Farinazzo e Miniati alle spalle dell’unica punta Corbanese. La partita fin dai primi minuti è vibrate, con tante occasioni create da entrambi le parti. La prima frazione termina comunque a reti inviolate. La gara si accende ancora di più nella ripresa. Al 55′ gli ospiti sbloccano il match grazie a Soncin, che solo davanti a Borghetto non sbaglia. Trascorrono però solo 5 minuti e Masoch di testa riequilibra il match. Al 65′ Farinazzo trova la zampata vincente e da pochi passi trova la rete del vantaggio gialloblù. Nei minuti finali mister Vecchiato decide di far esordire in Serie D anche i giovani Gianluca Borgato e Andrea Dalla Libera. La partita si chiude con la vittoria dei gialloblù per 2-1. Dopo il triplice fischio finale c’è spazio anche per un doveroso riconoscimento al Presidente Perissinotto, premiato con una maglia e una targa celebrativa dal futuro n° 1 di Piazzale della Resistenza Alberto Lazzari.


VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Gianpiero Perissinotto: “Quelli con Roberto sono stati 4 anni fantastici, giocati alle grande,” dichiara il Presidente Perissinotto. “Il mister è riuscito a creare un gruppo e una mentalità vincenti e possiamo solo che ringraziarlo per quanto fatto in questi anni. Naturalmente dispiace che ci lasci ma questo fa parte del calcio. La cosa più importante però rimane la società Belluno, possono cambiare i Presidenti, gli allenatori, i giocatori ma il Belluno Calcio può vantare 112 anni di storia e continuerà quindi a crescere per cercare di migliorarsi sempre.”

Roberto Vecchiato: “Questa società e questa squadra è composta da persone fantastiche e uniche,” dichiara mister Vecchiato. “Io da calciatore ho girato tanti luoghi, ma una città e una popolazione come quella di Belluno non l’ho mai trovata in vita mia, mi hanno fin da subito coccolato e fatto sentire come a casa. La mia più grande soddisfazione in questi quattro anni è stata quella di non litigare mai con nessun giocatore e questo non è per niente scontato, soprattutto perché un allenatore deve inevitabilmente fare delle scelte e per coloro che rimangono fuori non è facile da accettare. Ricordi belli ne ho tantissimi, a iniziare dalla finale playoff dello scorso anno contro il Campodarsego o dalla vittoria a Sacile grazie al gol di Corbanese. Per questi fantastici anni ringrazio in primis il Direttore Fardin, che mi ha proposto al CDA ma in generale a tutte le persone con le quali ho interagito in questi anni. E’ stata un’avventura fantastica e spero di poter tornare ogni tanto qui a Belluno per salutare tutti gli amici che ho trovato in questi anni. Sempre FORZA BELLUNO.”

Simone Corbanese: “Salutare oggi il mister non era facile, mi sono emozionato veramente a leggere la dedica che gli avevamo preparato,” dichiara il capitano gialloblù. “Sono stati 4 anni incredibili, conditi da tante gioie e soddisfazioni. Noi tutti non possiamo che ringraziarlo per quanto fatto, ci ha trasmesso una mentalità e una metodologia del lavoro senza eguali. Ora si apre un nuovo capitolo della storia gialloblù. Come detto tante volte, il mio desiderio è quello di chiudere la mia carriera a Belluno e fino a che la società mi vorrà io continuerò ad abbracciare questi colori.”

 

Marcatori: 55’ Soncin, 60’ Masoch, 65’ Farinazzo

Ital-Lenti Belluno: 1. Borghetto (85’ 12. Dalla Libera), 2. Petdji, 3. Mosca, 4. Masoch, 5. Franchetto, 6. Dosso (80’ 18. Borgato), 7. Farinazzo, 8. Bertagno, 9. Corbanese (90’ 14. Da Forno), 10. Miniati, 11. Duravia
A disposizione: 13. Calcagnotto, 15. Brotto, 16. Salvadego 17. Anzolut, 19. Fiabane, 20. Marta
Allenatore: Roberto Vecchiato

Montebelluna: 1. Milan, 2. Fabbian, 3. Cosner, 4. Tonizzo, 5. Velardi (80’ 14. Callegaro), 6. Diop, 7. De Martin (45’ 19. Biasi), 8. Zago, 9.Soncin, 10. De Vido, 11. Savi (70’ 15. De Martin)
A disposizione: 12. Bettin, 13. Busatta, 17. Fornasier, 18. Gallina
Allenatore: Matteo Zulian

Arbitro: Emanuele Frascaro
1°Assistente: Leandro Castioni
2°Assistente: Francesco Guarino

Ammonizioni: Biasi, Bertagno, Dosso, De Vido, Fabbian, Diop

Recupero: 1’, 4′