Image 03 Image 03 Image 03

SALVADEGO SHOW: UNA RETE DEL GIOVANE BOMBER GIALLOBLU’ STENDE LA CAPOLISTA MESTRE

8 aprile 2017
SALVADEGO SHOW: UNA RETE DEL GIOVANE BOMBER GIALLOBLU’ STENDE LA CAPOLISTA MESTRE

Belluno, 08/04/2017 – Ancora Lui. Sette giorni dopo aver siglato il suo primo gol in Serie D contro l’U.S. Triestina, Alessandro Salvadego ha confermato il suo stato di grazia, realizzando nella ripresa la rete decisiva che ha consentito all’Ital-Lenti Belluno di superare la capolista Mestre.
Mister Vecchiato a inizio gara decide di schierare: Borghetto tra i pali, in difesa Petdji, Dosso, Franchetto e Sommacal, a centrocampo Mosca, Miniati e Masoch, Duravia alle spalle della coppia Brotto-Farinazzo. Pronti via e Brotto sfiora subito il vantaggio, ma il suo colpo di testa centra la traversa. L’Ital-Lenti Belluno tiene con autorità il campo, cercando di sfruttare sopratutto il contropiede per colpire gli avversari. La prima frazione termina comunque a reti inviolate. Dopo pochi minuti dall’inizio del secondo tempo Mister Vecchiato decide di inserire Salvadego al posto di Dosso, mossa che risulterà decisiva. Al 50′ l’Ital-Lenti Belluno conquista un calcio d’angolo. Come al solito Duravia si incarica della battuta, Farinazzo appostato sul primo spizza il pallone a centro area per Salvadego che da due passi insacca il vantaggio. Il bomber gialloblù poco dopo però è costretto a uscire per infortunio (problema muscolare al flessore della coscia sinistra). Il Mestre prova a reagire e sfiora il pareggio con Kabine. Al 72′ Farinazzo avrebbe tra i piedi la palla del possibile KO ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. Nei minuti di recupero Borghetto salva il risultato con una grande parata e così l’Ital-Lenti Belluno può festeggiare una straordinaria vittoria.
I gialloblù scenderanno ora in campo giovedì 13 aprile a Vigasio.

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “La vittoria credo sia più che meritata, abbiamo creato sicuramente più palle gol rispetto ai nostri avversari,” dichiara a fine gara un raggiante mister Vecchiato. “Avevamo preparato nei minimi dettagli la partita in settimana. Ho voluto giocare con il centrocampo a rombo e le due punte per togliere giocate facili al metodista e ai tre difensori. Il Mestre è una squadra che ha fatto tantissimi gol in questo campionato e dovevamo cercare di essere aggressivi per riuscire a tenerli il più possibile lontani dalla nostra area. Nel finale sicuramente poi abbiamo sofferto un po’, ma questo è normale quando affronti un avversario di spessore come il Mestre. Tutti hanno offerto oggi una grande prestazione e sono davvero felice per il gol di Salvadego. Alessandro è cresciuto tanto dopo Natale, meritandosi sul campo di poter giocare di più rispetto a inizio stagione. La salvezza credo sia ormai quasi raggiunta, proveremo comunque a vincere a Vigasio e poi a Pasqua faremo il punto della situazione.”

Alessandro Salvadego: Questa è senza dubbio un’altra grande emozione, a distanza solo di una settimana,” dichiara a fine gara il protagonista odierno. “In cuor mio speravo di poter vivere nuovamente una giornata indimenticabile come quella contro l’U.S. Triestina ma pensavo fosse irrealizzabile. E’ difficile spiegare queste emozioni, ma è tutto vero. Sono felice per il gol che ha permesso alla squadra di ottenere questa vittoria di prestigio e spero di poter continuare a giocare anche nelle prossime partite. Mi auguro che l’infortunio rimediato non sia nulla di serio e di poter essere a disposizione del mister nel più breve tempo possibile.”

Yari Masoch: “Dopo un anno un po’ travagliato, tra sfortuna e infortuni, questa vittoria ripaga tutti i nostri sforzi,” dichiara a fine gara il centrocampista gialloblù. “Ci godiamo questo successo, ma un plauso va senza dubbio al Mestre, che ha dimostrato di essere la squadra più forte del girone e di giocare il miglior calcio. La prestazione odierna però testimonia che non siamo così inferiori a loro. Manca solo la matematica ora per poter festeggiare la salvezza, ora daremo il massimo nelle restanti quattro partite, consapevoli che l’obiettivo playoff è difficile da raggiungere, soprattutto perché non dipende solo da noi ma anche dai risultati dei nostri avversari. Godiamoci però ora questa vittoria e da lunedì inizieremo a preparare la gara di Vigasio.”

 

Marcatori: 48’ Salvadego

Ital-Lenti Belluno: 1. Borghetto, 2. Petdji, 3. Mosca, 4. Masoch, 5. Franchetto, 6. Sommacal, 7. Farinazzo, 8. Dosso (47’ 17. Salvadego, 67’ 19. Marta), 9. Brotto (56’ 15. Bertagno), 10. Miniati, 11. Duravia
A disposizione: 12. Dalla Libera, 13. Zambelli, 14. Da Forno, 16. Corbanese, 18. Pedrini, 20. Borgato
Allenatore: Roberto Vecchiato

Mestre: 1. Gagno, 2. Politti, 3. Fabbri, 4. Pinton, 5. Bonetto, 6. Gritti (56’ 19. Sottovia), 7. Casarotto, 8. Pettarin (62’ 18. Boscolo), 9. Kabine, 10. Beccaro, 11. Bussi
A disposizione: 12. Pusca, 13. Presello, 14. Ugo, 15. Veronese, 16. Bartoccini, 17. Dell’Andrea, 20. Zecchin
Allenatore: Mauro Zironelli

Arbitro: Marco Rossetti
1°Assistente: Maurizio Fais
2°Assistente: Raffaele Accetta

Ammonizioni: Dosso, Masoch
Recupero: 1’, 4’