Image 03 Image 03 Image 03

ALESSANDRO SALVADEGO REGALA UN PUNTO DI PRESTIGIO ALL’ITAL-LENTI BELLUNO

1 aprile 2017
ALESSANDRO SALVADEGO REGALA UN PUNTO DI PRESTIGIO ALL’ITAL-LENTI BELLUNO

Belluno, 01/04/2017 – Prestigioso pareggio per l’Ital-Lenti Belluno contro l’U.S. Triestina. Davanti a circa 800 persone, i gialloblù tengono testa agli alabardati, sfiorando nel finale addirittura la vittoria. Protagonista odierno senza dubbio il giovane attaccante gialloblù, classe 1998, Alessandro Salvadego che con un colpo di testa ha siglato il gol del definitivo 1-1 finale.
Prima del fischio d’inizio, il Presidente Gianpiero Perissinotto ha premiato con una targa celebrativa lo storico collaboratore Loris Casarin, da tanti anni perno del settore giovanile.

Mister Vecchiato a inizio gare decide di schierare dal primo minuto: Borghetto tra i pali, in difesa Petdji, Dosso, Sommacal e Franchetto, a centrocampo Masoch, Duravia, Miniati e Mosca, in attacco la coppia Corbanese-Farinazzo. Nel primo tempo i gialloblù tengono bene il campo e sfiorano il vantaggio prima con Corbanese e poi con Masoch. Al 37′ il capitano dell’Ital-Lenti Belluno è costretto a lasciare il terreno di gioco per infortunio, al suo posto Brotto. Sul finire della prima frazione è Duravia a rendersi pericoloso in due occasioni. Il primo tempo termine comunque a reti inviolate. Nella ripresa i gialloblù mantengono il pallino del gioco ma al 60′ arriva inaspettato il vantaggio alabardato. Incertezza difensiva tra Borghetto e Franchetto, il più lesto ad approfittarne è Dos Santos che trafigge il portiere gialloblù. La squadra di mister Vecchiato però reagisce con veemenza, lasciando però campo agli ospiti che in contropiede centrano una traversa con Franca. Negli ultimi minuti di gioco arriva però il meritato pareggio. Sommacal svetta in area su calcio d’angolo, Voltolini è strepitoso a deviare d’istinto la sfera ma nulla può sul conseguente tap-in di Salvadego. Per il giovane attaccante gialloblù è la prima rete in Serie D. Nel recupero l’Ital-Lenti Belluno sfiora addirittura la vittoria, ma il tiro potente di Brotto è respinto ancora una volta da Voltolini. Grazie al pareggio odierno, i gialloblù salgono a quota 39 punti in classifica e sabato prossimo, ancora al Polisportivo, affronteranno la capolista Mestre.

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “Per noi questo è un risultato importante e di prestigio, ottenuto grazie a una grande prestazione,” dichiara a fine gara mister Vecchiato. “L’U.S. Triestina è una squadra davvero forte ma siamo stati bravi a metterli in difficoltà oggi con tutte le nostre migliori qualità. Purtroppo abbiamo subito gol praticamente senza mai concedere un tiro ai nostri avversari. Nel finale però si è vista tutta la forza di questa squadra, che si è spinta in avanti alla ricerca del pareggio. Sono davvero felice per il gol di Salvadego, in questi mesi ha lavorato e cresciuto tanto. Già domenica a Vigonza aveva disputato una grande gara e oggi lo ha dimostrato nuovamente. Con questo pareggio facciamo un ulteriore passo verso la salvezza, speriamo di conquistare gli ultimi punti che ci mancano già nelle prossime gare.”

Alessandro Salvadego: “Questo era un gol che aspettavo da tanto tempo, me lo ero addirittura sognato,” dichiara Alessandro Salvadego. “Voglio ringraziare il mister per questa grande occasione. Ho aspettato il mio momento e sono felice per questo gol che  ha permesso alla squadra di ottenere un punto prezioso per la nostra classifica. Dedico questo gol ai miei genitori che mi hanno sempre supportato in questo periodo e a tutta la squadra.”

 

 

Marcatori: 60’ Dos Santos, 83’ Salvadego

Ital-Lenti Belluno: 1. Borghetto, 2. Petdji, 3. Mosca, 4. Masoch, 5. Franchetto, 6. Sommacal, 7. Farinazzo, 8. Dosso (51’ 17. Salvadego), 9. Corbanese (37’ 18. Brotto), 10. Miniati, 11. Duravia
A disposizione: 12. Dalla Libera, 13. Da Forno, 14. Zambelli, 15. Santer, 16. Zandegiamo, 19. Marta, 20. Borgato
Allenatore: Roberto Vecchiato

U.S. Triestina: 1. Voltolini, 2. Bajic, 3. Pizzul, 4. Meduri, 5. Aquaro, 6. Leonarduzzi, 7. Franca, 8. Celestri (56’ 18. Turea), 9. Bradischia, 10. Serafini (40’ 16. Ribeiro Dos Santos), 11. Corteggiano (82’ Di Dionisio)
A disposizione: 12. Consol, 13. Marchiori, 14. Di Dionisio, 15. Frulla, 17. Crosato, 19. Langwa
Allenatore: Antonio Andreucci

Arbitro: Giampiero Miele
1°Assistente: Matteo Saccone
2°Assistente: Yuri Trillo

Ammonizioni: Dosso, Meduri, Leonarduzzi, Petdji
Espulsioni: Bradaschi al 90’ per proteste
Recupero: 1’, 4’