Image 03 Image 03 Image 03

UN PUNTO PREZIOSO CONTRO IL LEGNAGO

18 settembre 2016
UN PUNTO PREZIOSO CONTRO IL LEGNAGO

Belluno, 18/09/2016 – L’Ital-Lenti Belluno conquista un prezioso punto contro il Legnago. Nonostante i gialloblù giocassero tra le mura amiche del Polisportivo, il pareggio per 1-1 ottenuto oggi non è da sottovalutare, considerata la qualità della squadra veronese.
Mister Vecchiato a inizio gara è costretto a rinunciare agli infortunati Bertagno e Borghetto e decide di lanciare dal primo minuto: Menegazzo tra i pali, in difesa Pescosta, Mosca, Granara, Calcagnotto, a centrocampo Duravia, Miniati, Masoch, in attacco Corbanese, Marta e Brotto. Passano solo sei minuti e i gialloblù sbloccano il match. Splendida azione sulla sinistra di Mosca, cross basso al centro per Duravia che di sinistro incrocia sul palo lontano. L’Ital-Lenti Belluno tiene bene il campo, nonostante il forcing degli avversari e il primo tempo termina con il vantaggio dei gialloblù. Nella ripresa il Legnago costruisce diverse occasioni e i ragazzi di mister Vecchiato faticano a contenere gli attacchi dei veronesi che infatti al 63′ trovano il pareggio con Bigolin, che sorprende Menegazzo con un tiro insidioso dai 25 metri. La partita a questo punto si infiamma e continui sono i capovolgimenti di fronte, che però non sortiscono alcun cambiamento sul risultato finale. La gara termina sull’1-1 e sabato prossimo in anticipo, i gialloblù si recheranno a Oderzo per affrontare l’Eclisse Carenipievigina.

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “Credo che il pareggio alla fine sia il risultato più giusto per quello che le due squadre hanno fatto vedere oggi in campo,” dichiara il tecnico gialloblù. “Il Legnago ha dimostrato di essere un’ottima formazione e ci ha messo in difficoltà, soprattutto nella ripresa. Noi abbiamo commesso troppi errori, sopratutto in fase di palleggio. Il primo tempo è stato giocato sicuramente meglio, mentre nella ripresa abbiamo fatto un po’ di confusione in alcune circostanze. Si sono affrontate comunque due ottime squadre, che hanno fatto il possibile per vincere questa partita.”

Marco Duravia: “Sono felice per questo mio primo gol stagionale, peccato solo non sia coinciso con la vittoria della squadra,” dichiara il centrocampista gialloblù. “Eravamo partiti molto bene, sbloccando subito il risultato. Il Legnago però è una squadra attrezzata e sapevamo che aveva delle individualità importanti che gli avrebbero potuto permettere di ribaltare il risultato. Da parte nostra però, se vogliamo confermarci tra le prime dobbiamo limitare i nostri errori, anche se ricordiamoci comunque che siamo solo alla terza giornata di campionato ed è normale non essere ancora al 100%”

Yari Masoch: “Il Legnago ha dimostrato di essere una squadra forte e il pareggio finale ci può stare,” dichiara il centrocampista gialloblù. “Credo che nel primo tempo abbiamo giocato meglio noi, mentre nella ripresa i nostri avversari sono cresciuti. Purtroppo abbiamo preso un gol evitabile, con un tiro insidioso che si è insaccato alle spalle di Matteo. Dobbiamo continuare comunque a lavorare come stiamo facendo, limitando gli errori e cercando di essere più attenti e determinati durante tutti i 90 minuti.”


Marcatori
: 6’ Duravia, 63’ Bigolin

Ital-Lenti Belluno: 1. Menegazzo, 2. Pescosta, 3. Mosca, 4. Masoch, 5. Granara, 6. Calcagnotto, 7. Marta, 8. Miniati, 9. Corbanese, 10. Brotto (80’ 18. Salvadego), 11. Duravia
A disposizione: 12. Borghetto, 13. Franchetto, 14. Sommacal, 15. Dosso, 16. Da Forno, 17. Quarzago,
Allenatore: Roberto Vecchiato

Legnago: 1. Martello, 2. Dabo, 3. Sergi, 4. Viviani, 5. Falchetto, 6. Bigolin, 7. Barone, 8. Puka, 9. Zanetti (67’ 20. Formuso), 10. Villanova (80’ 14. Chiarani), 11. Taylor (55’ 18. Tresoldi)
A disposizione: 12. Bala, 13. Borin, 15. Mattera, 16. Pizzocolli, 17. Rizzi, 19. Spadaro
Allenatore: Andrea Orecchia

Arbitro: Michele Delrio
1°Assistente: Gabriele Calapai
2°Assistente: Enrico Repetto

Ammonizioni: Barone, Granara
Recupero: 1’, 3’