Image 03 Image 03 Image 03

TRASFERTA AMARA PER L’ITAL-LENTI BELLUNO A VENEZIA

17 aprile 2016
TRASFERTA AMARA PER L’ITAL-LENTI BELLUNO A VENEZIA

Belluno, 17/04/2016 – L’Ital-Lenti Belluno esce sconfitta dallo Stadio Penzo di Venezia per 4-1. Un risultato sicuramente troppo pesante per quanto si è visto in campo, soprattutto se si pensa al primo tempo, dove al termine dei primi 45′ i gialloblù erano in vantaggio per 1-0. Mister Vecchiato all’inizio decide di confermare gli undici scesi in campo contro la Luparense, con la sola eccezione di Marta che prende il posto di Quarzago. Nel primo tempo l’Ital-Lenti Belluno parte forte e il dinamismo dei gialloblù mette in difficoltà il Venezia, che infatti fatica a scardinare la difesa guidata sapientemente dalla coppia centrale Calcagnotto-Sommacal. Solo al 27′ Volpicelli riesce in velocità a saltare le retroguardia gialloblù e a calciare verso la porta ma è il palo a negare la gioia del gol all’esterno veneziano. Alla mezzora arriva invece il vantaggio dell’Ital-Lenti Belluno con Pescosta, al termine di un’azione costruita con pazienza dalla squadra di mister Vecchiato, che porta il terzino gialloblù a superare l’estremo difensore con un potente destro dall’interno dell’area di rigore. La prima frazione si chiude con il vantaggio dell’Ital-Lenti Belluno. Inizio ripresa però da incubo per i gialloblù. Dopo due minuti Modolo sugli sviluppi di un calcio d’angolo insacca la rete del pareggio, mentre al 59′ Carbonaro regala il vantaggio al Venezia con un chirurgico diagonale che Solagna riesce solo a sfiorare.  L’Ital-Lenti Belluno avrebbe subito l’occasione per pareggiare ma il tiro di Miniati è deviato miracolosamente da Vicario. Tra il 71′ e l’81’ poi il Venezia chiude il match con le reti di Volpicelli e Serafini. Per i gialloblù comunque la soddisfazione di aver giocato per più di un tempo alla pari contro la squadra più forte del girone e che ormai intravede l’obiettivo della vittoria del campionato. L’Ital-Lenti Belluno nonostante la sconfitta rimane saldamente al quarto posto in classifica e domenica al Polisportivo affronterà l’Abano Terme.

 

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “Siamo dispiaciuti di essere usciti dal campo con un risultato così pesante, credo sia eccessivo per quello che si è visto sul rettangolo di gioco e soprattutto per il nostro buon primo tempo,” dichiara il mister gialloblù. “Avremo dovuto stare più attenti nei primi 15 minuti della ripresa, abbiamo commesso qualche errore di troppo e il Venezia ne ha approfittato. I lagunari hanno dimostrato di essere una grande squadra, la più forte del girone. Abbiamo sofferto in particolare modo oggi sulle corsie esterne e nonostante in più occasioni sia arrivato comunque il raddoppiato di marcatura non siamo riusciti a bloccare le loro offensive. Sapevamo che era una partita difficile ma ora dobbiamo ripartire perché domenica ci aspetta una gara importante contro l’Abano.”

 

Marcatori: 29’ Pescosta, 47’st Modolo, 59’ Carbonaro, 71’ Volpicelli, 80’ Serafini

Venezia: 1. Vicario, 2. Luciani, 3. Galli, 4. Soligo, 5. Cernuto, 6. Modolo, 7. Volpicelli (77’ 16. Marcolini), 8. Acquadro, 9. Serafini, 10. Fabiano (67’ 18. Innocenti), 11. Lattanzio (55’ 20. Carbonaro)
A disposizione: 12. Andreatta, 13. Di Maio, 14. Busatto, 15. Gualdi, 17. Chicchiarelli, 19. Callegaro
Allenatore: Giancarlo Favarin

Ital-Lenti Belluno: 1. Solagna, 2. Pescosta, 3. Pellicanò (81’ 19. Farinazzo), 4. Masoch, 5. Sommacal, 6. Calcagnotto, 7. Marta (51’ 16. Quarzago), 8. Bertagno, 9. Corbanese, 10. Miniati, 11. Acampora (87’ 18. D’Incà)
A disposizione: 12. Brino, 13. Franchetto, 14. Da Forno, 15. Doriguzzi, 17. Salvadego,  20. Duravia
Allenatore: Roberto Vecchiato

Arbitro: Alex Cavallina
1°Assistente: Stefano Santarpia
2°Assistente: Massimo Salvalaglio

Ammonizioni: Acquadro, Pescosta, Carbonaro
Recupero: 1’, 3’