Image 03 Image 03 Image 03

ITAL-LENTI BELLUNO FERMATA NEL RECUPERO

21 febbraio 2016
ITAL-LENTI BELLUNO FERMATA NEL RECUPERO

Belluno, 21/02/2016 – L’Ital-Lenti Belluno vede sfumare la vittoria a pochissimi secondi dal triplice fischio finale. La squadra di mister Vecchiato è stata infatti bloccata sull’1-1 dal Giorgione.
Il tecnico gialloblù deve rinunciare all’infortunato Mosca e allo squalificato Acampora, mentre Bertagno non al meglio parte dalla panchina. Mister Vecchiato decide quindi di lanciare dal primo minuto: Brino tra i pali, in difesa Pescosta, Pellicanò, Calcagnotto e Sommacal, davanti alla difesa lo scudo formato da Miniati, Masoch, con Duravia, D’Incà e Farinazzo alle spalle dell’unica punta Corbanese. Nel primo tempo la partita è avara di grosse emozioni, con il Giorgione bravo a pressare alto e a mettere così in difficoltà i palleggiatori gialloblù. Negli ultimi minuti D’Incà sciupa una grossa occasione da ottima posizione e la prima frazione si chiude a reti inviolate. Nella ripresa i gialloblù sono più intraprendenti e dopo due minuti Duravia centra subito il palo su calcio di punizione. Al 55′ arriva il vantaggio gialloblù. D’Incà viene atterrato in area di rigore e l’arbitro decreta il penalty. Sul dischetto il Cobra è implacabile, riscattando così l’errore di una settimana fa ad Este. L’Ital-Lenti Belluno sfiora anche il raddoppio con Farinazzo, fermato perfettamente dal portiere ospite. Per i gialloblù entrano sul terreno di gioco anche Bertagno e Marta per dare maggiore vivacità alla manovra offensiva. Nell’ultimo minuto di recupero arriva però la beffa: l’arbitro concede un generoso calcio di rigore agli ospiti e Maran lo trasforma perfettamente, regalando un insperato punto alla sua squadra. Domenica l’Ital-Lenti Belluno affronterà l’Unione Triestina, nella magica cornice dello stadio Nereo Rocco.

 

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “Subire un gol a tempo praticamente scaduto è davvero una beffa,” dichiara il tecnico gialloblù. “Il rigore è sembrato davvero generoso ma queste sono le partite e dobbiamo accettare il verdetto del campo. Nel primo tempo non abbiamo fatto bene, il Giorgione ci ha messo in difficoltà pressandoci alti. Nella ripresa invece abbiamo interpretato meglio la gara, creando qualche palla gol in più. Dispiace non essere riusciti a conquistare la vittoria, sarebbe stata davvero importante per la nostra classifica. Domenica ci aspetta una partita molto difficile contro l’Unione Triestina e in settimana dovremo prepararla con grande attenzione.”

Ruben D’Incà: “Sono felice di essere tornato titolare dopo un po’ di tempo, dispiace naturalmente per il pareggio subito a pochissimi secondi dalla fine,” dichiara il fantasista gialloblù. “Nel primo tempo abbiamo faticato, per merito del Giorgione che non ci permetteva di esprimerci al meglio. Nonostante non sia stata una delle nostre migliori prestazioni, con un pizzico di fortuna in più avremo potuto ottenere la vittoria, che speriamo a questo punto di poter conquistare già la prossima settimana a Trieste.”

Nicola Calcagnotto: “Subire un rigore così nel finale è una vera beffa,” dichiara il difensore centrale gialloblù. “In occasione del penalty l’arbitro ha ammonito poi me, anche se in realtà io non ero il presunto autore del fallo. Dispiace aver perso questi due punti a pochissimi secondi dal triplice fischio. La nostra prestazione non è stata complessivamente eccelsa, ma nonostante tutto stavamo ottenendo una vittoria per noi fondamentale. La classifica fortunatamente non ha subito contraccolpi ma domenica a Trieste vogliamo tornare subito alla vittoria.”

Marcatori: 55’ Corbanese (R), 93’ Maran (R)

Ital-Lenti Belluno: 1. Brino, 2. Pescosta, 3. Pellicanò, 4. Masoch, 5. Sommacal. Calcagnotto, 7. Farinazzo (77’ 18. Marta), 8. Miniati, 9. Corbanese, 10. D’Incà (67’ 19. Bertagno), 11. Duravia
A disposizione: 12. Solagna, 13. Franchetto, 14. Quarzago, 15. Da Forno, 16. Simoni, 17. Salvadego
Allenatore: Roberto Vecchiato

Giorgione: 1. Pazzaia, 2. Favaro (53’ 14. Zanin), 3. Maran, 4. Fontana, 5. Giacomazzi, 6. De Stefani, 7. Gusella, 8. Nenzi (81’ 20. Bernardelle), 9. Brotto, 10. Gashi (73’ 15. Stocco), 11. Podvorica
A disposizione: 12. Bevilacqua, 13. Dotti, 16. Velardi, 17. Tommasi, 18. Agyeman, 19. Gazzola
Allenatore: Antonio Paganin

Arbitro: Enrico Bertozzi
1°Assistente: Michele Passarella
2°Assistente: Marco Reggiani

Ammonizioni: Gusella, Miniati, Fontana, Nenzi, Pescosta, Brino, Sommacal, Podvorica, Giacomazzi, Calcagnotto
Recupero: 1’, 3’