Image 03 Image 03 Image 03

MARCO DURAVIA STENDE IL MESTRE CON UNA DOPPIETTA

6 febbraio 2016
MARCO DURAVIA STENDE IL MESTRE CON UNA DOPPIETTA

Belluno, 06/01/2016 – Grazie a una fantastica doppietta di Marco Duravia, l’Ital-Lenti Belluno supera al Polisportivo il Mestre per 2-1. Mister Vecchiato è costretto a rinunciare agli infortunati Pellicanò e Mosca (il terzino agordino è stato operato ieri al menisco del ginocchio sinistro e dovrà stare lontano dai campi per circa 30 giorni) e decide di schierare dal primo minuto: Solagna tra i pali, in difesa Pescosta, Miniati, Calcagnotto e Sommacal, a metà campo Bertagno, Quarzago, Masoch, Duravia alle spalle della coppia Corbanese-Farinazzo. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in ricordo di Silvio Casarin, storico collaboratore della società gialloblù e deceduto in settimana.
Pronti via e l’Ital-Lenti Belluno è già in vantaggio. Duravia ruba palla a metà campo e arrivato al limite dell’area fa partite un destro potente e preciso che si infila nell’angolino alla destra di Gomis. I gialloblù mantengono il pallino del gioco e al 36′ arriva il raddoppio. Duravia conquista d’astuzia una punizione dal limite: sul pallone si presenta lo stesso numero 11 gialloblù che trafigge per la seconda volta il portiere ospite. Il primo tempo si conclude con il doppio vantaggio dell’Ital-Lenti Belluno. Nella ripresa il Mestre dimostra di essere una squadra forte e inizia a creare diverse occasioni ma Solagna è decisivo a mantenere inalterato il risultato con delle straordinarie parate. Nei minuti di recupero però Casarotto accorcia le distanze con un preciso tiro dal limite dell’area ma ormai è troppo tardi per riequilibrare il match. L’Ital-Lenti Belluno conquista meritatamente la vittoria e domenica si appresta ad affrontare in trasferta l’Este, terza forza attualmente di questo campionato.

 

VOCI DAGLI SPOGLIATOI 

Roberto Vecchiato: “Oggi la squadra ha fatto molto bene per 60 minuti, poi nell’ultima mezzora abbiamo concesso qualche palla gol ai nostri avversari ma credo che sia anche inevitabile affrontando una squadra formata da così tanti giocatori di qualità,” dichiara a fine gara il mister gialloblù. “Il Mestre ha una rosa ampia e di grande spessore e per questo la vittoria odierna è ancora più importante. Oltre naturalmente a Duravia, anche Miniati e il giovane Quarzago (classe ’99) hanno fatto davvero un’ottima gara. Domenica scenderemo a Este per affrontare la terza in classifica e sarà una partita molto dura. I padovani hanno perso solo una gara fino a questo momento, contro di noi nel girone d’andata. Sappiamo che sarà un match molto difficile ma faremo di tutto per provare a vincerlo.”

Marco Duravia: “La vittoria è fondamentale per noi, se poi arriva grazie a una mia doppietta è normale che sia ancora più contento,” dichiara un raggiante Duravia a fine gara. “Mi piacerebbe veramente arrivare in doppia cifra al termine della stagione, anche perché giocando da trequartista è più facile andare al tiro e cercare la via del gol. Il Mestre oggi ha dimostrato di essere un’ottima squadra, capace di palleggiare molto bene e di mettere quindi in difficoltà ogni tipo di avversario. Credo però che ci siamo difesi con ordine e alla fine siamo riusciti a portare a casa questa partita con merito.”

Simone Quarzago: “Oggi abbiamo dimostrato di essere un grande gruppo perché nonostante un po’ di sofferenza nel secondo tempo siamo riusciti a portare a casa una vittoria importantissima,” dichiara il giovane centrocampista gialloblù. “Ringrazio il mister e tutti i miei compagni per la fiducia e i preziosi consigli. Stiamo veramente facendo tutti insieme una grande stagione e ogni settimana lavoriamo duramente per raggiungere il nostro obiettivo stagionale che sono i playoff, sperando di riuscire a centrare il terzo posto.”

Marcatori: 4’, 36’ Duravia, 91’ Casarotto

Ital-Lenti Belluno: 1. Solagna, 2. Pescosta, 3. Miniati, 4. Masoch (87’ 18. Acampora), 5. Sommacal, 6. Calcagnotto, 7. Quarzago, 8. Bertagno, 9. Corbanese, 10. Farinazzo (72’ 17. Marta), 11. Duravia (92’ 13. Franchetto)
A disposizione: 12. Brino, 14. Da Forno, 15. D’Incà, 16. Pellicanò
Allenatore: Roberto Vecchiato

Mestre: 1. Gomis, 2. Serena, 3. Tedesco, 4. Episcopo (58’ 14. Nobile), 5. Pettarin, 6. Zanette, 7. Santoni (87’ 20. Reggio), 8. Migliorini, 9. Ferrari, 10. Magrassi (67’ 18. Villanova), 11. Casarotto
A disposizione: 12. Cont, 13. Costantin, 15. Pignata, 16. Crosato, 17. Ciave, 19. Pop Cosmin
Allenatore: Luca Tiozzo

Arbitro: Andrea Bindella
1°Assistente: Giacomo Poentini
2°Assistente: Marco Ceolin

Ammonizioni: Duravia, Episcopo, Zanette, Pescosta
Recupero: 1’, 5’