Image 03 Image 03 Image 03

SUCCESSO CASALINGO PER L’ITAL-LENTI BELLUNO

23 gennaio 2016
SUCCESSO CASALINGO PER L’ITAL-LENTI BELLUNO

Belluno, 23/01/2016 – Con il 2-1 rifilato al Levico Terme l’Ital-Lenti Belluno ha conquistato la seconda vittoria casalinga consecutiva. Nell’anticipo di campionato di sabato pomeriggio al Polisportivo l’Ital-Lenti Belluno ha domato la fame di punti del Levico Terme che lotta per la salvezza.

Mister Vecchiato doveva fare i conti con quattro assenze importanti: Giovanni Pescosta, Paolo Pellicanò, Simone Bertagno e Mike Miniati. La formazione è scesa in campo con Davide Solagna tra i pali, Sebastiano Sommacal, Stefano Mosca, Andrea Franchetto e Nicola Calcagnotto in difesa. Yari Masoch, Simone Quarzago e Marco Duravia a centrocampo, in attacco Antonio Acampora, Alessandro Marta e Simone Corbanese.

Belluno subito in vantaggio al 9’ con un bel gol di testa di Mosca nato da una punizione di Duravia dal limite. Primo tempo proseguito senza grosse emozioni con la predominanza di possesso palla del Belluno.

Nel secondo tempo per l’Ital-Lenti Belluno c’è stato subito l’ingresso in campo di Farinazzo al posto di Marta. Purtroppo però sempre da un calcio di punizione è nato il gol di testa di Piccinini per il pareggio della squadra trentina. Pareggio momentaneo però, perchè la voglia di riscossa del Belluno era troppa. Prima occasione sfiorata per Acampora, con salvataggio del portiere sulla linea, e poi nel finale è arrivato il gol di Farinazzo che ha dato la vittoria all’Ital-Lenti Belluno.

Prima del fischio di inizio del match il presidente dell’ Ital-Lenti Belluno Gianpiero Perissinotto ha consegnato a Simone Corbaese una targa celebrativa per il 100° gol in maglia gialloblù segnato il 10 gennaio contro il Calvi Noale che ha reso il Cobra il miglior realizzatore di sempre nei 111 anni di storia del calcio Belluno.

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “Immaginavo che sarebbe stata una partita sofferta, sia per le condizioni del campo che per le tante assenze in squadra, ma alla fine siamo riusciti ad ottenere la vittoria e tre punti importantissimi.E’ una vittoria che conta molto per il proseguo del campionato, da qui alla fine tutte le partite saranno fondamentali. Siamo passati subito in vantaggio, ma poi purtroppo ci hanno raggiunti. Noi abbiamo sprecato due belle occasioni con Acampora, una nel primo e una nel secondo tempo. Anche loro hanno avuto due mischie importanti. La partita è rimasta in bilico fino alla fine, del resto non è mai facile contro le sqaudre che devono fare punti per salvarsi. Nel finale siamo riusciti a raddoppiare con Farinazzo, che ho mandato in campo nel secondo tempo e questa si è dimostrata una scelta vincente. Ci abbiamo provato fino alla fine e siamo stati premiati. Direi che oggi ci siamo rifatti dell’occasione sprecata la scorsa settimana a Fontanafredda. La squadra ha dimostrato grinta e carattere, sono rimasto molto soddisfatto soprattutto dai più giovani, uno su tutti Simone Quarzago, un ragazzo di 16 anni che ha giocato 90 minuti davvero molto buoni e intensi” dichiara a fine partita l’allenatore dell’Ital-Lenti Belluno Roberto Vecchiato.

 

Marcatori: 9’ Mosca 55’ Piccinini, 81’ Farinazzo
Ital-Lenti Belluno:
1. Solagna, 2. Sommacal, 3. Mosca, 4. Masoch, 5. Franchetto, 6. Calcagnotto, 7. Marta (46’ 15.Farinazzo), 8. Quarzago, 9. Corbanese, 10. Acampora (82’ 14.D’Incà), 11. Duravia
A disposizione: 12. Brigno, 13. Doriguzzi, 14. D’Incà, 15. Farinazzo, 16. Della Libera, 17.Francescon, 18. Fontanive
Allenatore: Roberto Vecchiato
Levico Terme: 1. Zomer, 2. Ioranni, 3. Michieli, 4. Piccinini, 5. Tobanelli, 6. Bazzanella (67’ 15. Filippini), 7. Musso (63’ 14. Bettazza), 8. Pancheri (88’ 18. Goncalves), 9. Cali, 10. Tessaro, 11. Baido
A disposizione: 12. Nervo, 13. Ceccon, 14. Bettazza, 15. Filippini, 16. Faes, 17. Scarimazza, 18. Goncalves
Allenatore: Marco Melone
Arbitro
: Manuel Berti di Varese
1°Assistente: Daniele Lamannis
2°Assistente: Giorgio Lazzaroni
Ammonizioni: Musso, Duravia, Marta, Franchetto, Sommacal.
Espulsioni: Duravia al 87’ (doppia ammonizione)
Recupero: 0, 4’