Image 03 Image 03 Image 03

DAVIDE CANOVA: UN ’98 AL FIANCO DEI VETERANI BERTAGNO E MINIATI

10 marzo 2015
DAVIDE CANOVA: UN ’98 AL FIANCO DEI VETERANI BERTAGNO E MINIATI

Belluno, 10/03/2015 – Primo allenamento settimanale per l’Ital-lenti Belluno, che si è ritrovata questo pomeriggio al Polisportivo per iniziare a preparare la sfida di domenica contro il Dro. Saranno sicuramente assenti gli infortunati D’Incà, Masoch e Pellicanò, oltre allo squalificato Stefano Mosca.

L’8 marzo è una data speciale, non solo per la Festa della Donna. Per Davide Canova, classe 1998, l’8 marzo 2015 infatti ha rappresentato uno spartiacque importante della sua fin qui breve carriera calcistica. Il giovane centrocampista gialloblù ha debuttato dal primo minuto domenica contro il Giorgione, disputando una grande partita. Mister Vecchiato ha voluto fortemente dare una chance a questo ragazzo, aggregato alla Prima Squadra già ad agosto, nonostante sia ancora in età per giocare nella categoria Allievi. Una prova di fiducia importante, che Davide non si è fatto sfuggire, lavorando duramente giorno dopo giorno, aspettando quel momento indimenticabile, quando il mister gli ha consegnato la maglia numero 4, schierandolo a centrocampo al fianco di due “veterani” come Bertagno e Miniati.

“Ringrazio mister Vecchiato per la grande opportunità che ha voluto darmi contro il Giorgione,” dichiara Canova. “Ho lavorato duramente in questi mesi e domenica c’era l’opportunità di scendere in campo dal primo minuto. Ho cercato di dare il massimo e sono felice delle parole che mister Vecchiato mi ha riservato a fine gara. In settimana avevo parlato con l’allenatore di seconda, Ivan Da Riz, che mi aveva accennato la possibilità di partire dal primo minuto e ho cercato di lavorare ancora più duramente per farmi trovare al 100% se fossi stato eventualmente chiamato in causa. Ero già partito titolare quest’estate, in occasione della sfida amichevole contro l’Udinese Primavera, ma l’emozione che ho provato domenica ha tutto un altro sapore.
Sapevamo che la partita contro il Giorgione sarebbe stata dura e combattuta e naturalmente l’espulsione nel primo tempo del loro portiere ha agevolato la nostra gara, ma siamo stati bravi a sbloccare il match e a raddoppiare subito dopo con il Cobra. Ora sarà importante tornare a dare continuità ai nostri risultati, anche se purtroppo avremo ancora qualche giocatore indisponibile, tra infortuni e squalifiche. Oltre alla soddisfazione per aver debuttato dal primo minuto, sono felice anche perché questo esordio mi ripaga dei tanti sacrifici che sto facendo. Conciliare l’impegno scolastico con quello calcistico non è semplice ma vivere emozioni come quelle di domenica, ti fa dimenticare tutto. Il passaggio poi dal settore giovanile alla Prima Squadra non è stato facile, soprattutto per quanto riguarda il ritmo degli allenamenti e delle partite ma grazie al sostegno e all’aiuto dei miei compagni e di tutto lo staff, credo di aver fatto dei passi in avanti, anche se dovrò lavorare ancora molto duramente.”