Image 03 Image 03 Image 03

AL POLISPORTIVO UN PADOVA CINICO SUPERA L’ITAL-LENTI BELLUNO

1 marzo 2015
AL POLISPORTIVO UN PADOVA CINICO SUPERA L’ITAL-LENTI BELLUNO

Belluno, 01/03/2015 – Davanti ai 1600 del Polisportivo, l’Ital-lenti Belluno offre una buona prova ma deve arrendersi davanti al cinismo dei padovani, che riescono ad avere la meglio con un netto 2-0. Il risultato è sicuramente bugiardo per quanto visto sul campo durante i 90′ di gioco, con i Biancoscudati però che hanno il merito di aver sfruttato praticamente le uniche due occasioni create.
Bellissima la cornice di pubblico che ha accolto i 22 in campo, con il sole che ha reso ancora più gradevole la giornata al Polisportivo. Mister Vecchiato ritrova dal 1′ Merli Sala e Pescosta, assenti nell’ultimo match contro l’Arzignanochiampo e decide di riproporre il giovane Posocco in attacco con bomber Corbanese. Nei primissimi minuti l’Ital-lenti prova a fare la partita e al 6′ arriva l’occasione più pericolosa per i gialloblù, con Mosca che da pochi passi non riesce a trovare l’impatto con il pallone sul cross dalla destra di Corbanese. Il calcio si sa, è fatto di episodi e sul capovolgimento di fronte, Cunico con uno splendido lancio trova a centro area Amirante che con un tiro al volo riesce a portare in vantaggio i Biancoscudati. L’Ital-lenti Belluno ha il merito di non subire il contraccolpo dello svantaggio, provando fino al 45′ e riequilibrare il match. La prima frazione termina però con il vantaggio dei Biancoscudati Padova. Nella ripresa il ritmo della partita cala, con i gialloblù che inevitabilmente si sbilanciano alla ricerca del pareggio. Al 72′ infatti, i Biancoscudati Padova trovano il contropiede vincente con Cunico, che riesce a servire Amirante, bravo a vincere un paio di contrasti e superare per la seconda volta Solagna. Negli ultimi minuti l’Ital-lenti Belluno crea qualche pericolo, ma il risultato non cambia più fino al triplice fischio finale. Domenica prossima la squadra gialloblù scenderà a Castelfranco per affrontare il Giorgione.
La cronaca completa della partita è disponibile al seguente link: http://www.acbelluno1905.it/dirette/2015/03/01/diretta-ital-lenti-belluno-biancoscudati-padova/

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “La partita è stata davvero tosta, forse non bellissima dal punto di vista tecnico ma comunque abbiamo avuto lo stesso numero di occasioni dei padovani, anzi forse qualcuna in più,” dichiara il mister gialloblù. “Purtroppo abbiamo commesso qualche piccolo errore e i nostri avversari sono stati bravi ad approfittarne. I Biancoscudati Padova sono una squadra molto cinica, fisica e oggi probabilmente anche un po’ fortunata, ma anche questa è sicuramente una dote. Loro concedono qualche occasione agli avversari ma ne creano sempre in tutte le partite. Sono dispiaciuto soprattutto per i tanti tifosi che hanno deciso di seguirci quest’oggi al Polisportivo e ai quali avremmo voluto regalare un risultato diverso. Ora è importante dimenticare in fretta questa sconfitta e tornare a lavorare duramente in vista dei prossimi appuntamenti che ci attendono.

Marco Duravia: “Probabilmente potevamo essere un po’ più attenti nei gol subiti, soprattutto nella prima rete che ha di fatto agevolato la conduzione della partita dei Biancoscudati Padova,” dichiara il centrocampista gialloblù. “C’è amarezza per questa sconfitta, ma abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti. Poi è normale che se vai sotto nei primi minuti sia difficile recuperare il risultato. I Biancoscudati Padova sono in testa alla classifica, con dieci punti di vantaggio sull’Altovicentino e questo non è di certo un caso ma dimostra la solidità di questa squadra.”

Stefano Mosca: “In due minuti, tra il 6′ e l’8′ si è decisa probabilmente gran parte della partita,” dichiara il laterale gialloblù. “Purtroppo sul cross del Cobra, un giocatore padovano mi ha deviato all’ultimo il pallone e non sono riuscito a spingerlo in rete. Sul capovolgimento di fronte poi abbiamo subito il gol dello svantaggio e da li tutto si è fatto più complicato. Usciamo da questa sfida consapevoli di aver dato il massimo e di esserci giocati questo match alla pari. I Biancoscudati Padova hanno sfruttato nel migliore dei modi le occasioni che sono riusciti a creare. Domenica contro il Giorgione abbiamo la possibilità di dimenticare in fretta questa sconfitta e da martedì inizieremo a preparare questa delicata sfida.”

 

 

 

 

 

Marcatori: 8’, 72’ Amirante

Ital-Lenti Belluno: 1. Solagna, 2. Pescosta, 3. Pellicanò, 4. Miniati, 5. Sommacal (63’ 15. Radrezza), 6. Merli Sala, 7. Mosca, 8. Bertagno, 9. Corbanese, 10. Posocco, 11. Duravia
A disposizione: 12. Schincariol, 13. Paganin, 14. Di Bari, 16. Canova, 17. Paoletti, 18. Masoch, 19. Levis, 20. Marta Bettina
Allenatore: Roberto Vecchiato

Biancoscudati Padova: 1. Petkovic, 2. Bortot, 3. Salvadori, 4. Mazzocco (90’ 18. Fenati), 5. Niccolini, 6. Thomassen, 7. Ilari, 8. Segato, 9. Amirante, 10. Cunico (79’ 19. Aperi), 11. Petrilli (63’ 13. Dionisi)
A disposizione: 12. Cicioni, 14. Degrassi, 15. Canton, 16. Atai Najafi, 17. Dene, 18. Fenati, 20. Pittarello
Allenatore: Carmine Parlato

Arbitro: Riccardo Annaloro
1°Assistente: Federico Polo Grillo
2°Assistente: Patric Lenarduzzi

Ammoniti: Sommacal, Amirante, Pellicanò, Merli Sala, Bortot, Bertagno

Recupero: 1’, 3’