Image 03 Image 03 Image 03

LE PAROLE DI ANDREA RADREZZA IN VISTA DEL DERBY

10 dicembre 2014
LE PAROLE DI ANDREA RADREZZA IN VISTA DEL DERBY

Belluno, 10/12/2014 – Il derby di sabato si avvicina e inizia a salire l’attesa per quella che sicuramente sarà una partita spettacolare sotto tutti i punti di vista. L’Ital-lenti Belluno, forte del suo terzo posto in classifica, si presenterà al Boscherai determinata a dare continuità ai propri risultati, sapendo naturalmente di aver di fronte una squadra che sta confermando le ottime impressioni date in estate nel primo derby delle stagione. Chi purtroppo sarà costretto a vivere questa sfida dalla tribuna è il capitano gialloblù Andrea Radrezza, anche se il suo rientro in campo è ormai sempre più vicino.

“Credo che la prossima settimana potrò rientrare in gruppo quasi per l’intera seduta di allenamento, a eccezione della partitella in famiglia,” dichiara il capitano gialloblù. “Da dopo Natale invece sarò a disposizione del mister completamente anche se comunque ci vorrà un po’ tempo per arrivare a una condizione fisica accettabile per scendere in campo. Naturalmente però per me questo è già molto importante, considerato che non era scontato che potessi tornare a giocare a calcio dopo il secondo intervento, subito lo scorso 3 marzo. Il ginocchio invece sta reagendo bene e in queste settimane ho lavorato sul potenziamento muscolare e sulla stabilità dell’articolazione, con esercizi come i cambi di direzione.
Per quanto riguarda il derby invece, è naturale che sia una partita speciale, per noi giocatori, per la società e soprattutto per i tifosi che tengono in modo particolare a questa sfida. Il campionato di entrambe le squadre è stato fino a questo momento quasi impeccabile ed è per questo che la partita di sabato regalerà sicuramente spettacolo. Noi siamo consapevoli della nostra forza e le sfide contro Biancoscudati Padova, Sacilese e Altovicentino hanno dimostrato che possiamo affrontare ogni avversario e di sicuro in un derby non giocheremo per il pari ma proveremo a portare a casa l’intera posta in palio.”