Image 03 Image 03 Image 03

DOPPIO COBRA E D’INCA’: L’ITAL-LENTI BELLUNO SUPERA ANCHE IL LEGNAGO

23 novembre 2014
DOPPIO COBRA E D’INCA’: L’ITAL-LENTI BELLUNO SUPERA ANCHE IL LEGNAGO

Belluno, 23/11/2014 – L’Ital-lenti Belluno, dopo la vittoria della scorsa settimana contro la Sacilese, conferma l’ottimo momento e supera anche il Legnago con un secco 3-1. Numerosa la presenza di pubblico sugli spalti, che complice anche la splendida giornata di sole, ha voluto sostenere e  incitare la squadra gialloblù. Mister Vecchiato all’inizio schiera Moretti davanti alla difesa al posto dello squalificato Bertagno e propone Danny Paganin come terzino destro al posto di Giovanni Pescosta. La gara si mette subito bene per l’Ital-lenti Belluno. Al 17′ punizione dalla destra di Duravia nel mezzo e come un falco in area sbuca Corbanese che in spaccata deposita la palla in rete. Il primo tempo si chiude così con il vantaggio della squadra gialloblù. Al 62′ l’Ital-lenti Belluno trova il raddoppio. D’Incà prende palla al limite dell’area e scarica verso il portiere ospite un sinistro potente che, complice anche una leggera deviazione di un difensore, si insacca nell’angolino. A questo punto la gara sembra chiusa ma al 76′ Fioretti sfrutta una disattenzione della retroguardia gialloblù per accorciare le distanze. Nonostante il gol subito l’Ital-lenti Belluno controlla agevolmente il match e al 90′ Mosca viene atterrato in area dal portiere. Sul dischetto si presenta il Cobra che riscatta l’errore di Sacile e trasforma il calcio di rigore, realizzando il suo nono gol stagionale. Per l’Ital-lenti Belluno è una vittoria fondamentale per consolidare il terzo posto, considerata anche la contemporanea sconfitta della Sacilese sul campo dell’Arzignanochiampo. Domenica match chiave contro una delle corazzate del girone: l’Altovicentino.

 

VOCI DAGLI SPOGLIATOI

Roberto Vecchiato: “Vincere partite come quella di oggi è molto importante e testimonia la compattezza di questo gruppo,” dichiara il mister gialloblù. “Nonostante la qualità di gioca espressa oggi non sia stata eccelsa, con troppi palloni persi in fase di costruzione, vincere contro una squadra come il Legnago per 3-1 rappresenta una grande prova di maturità. Avevamo fuori Simone Bertagno, che per noi è un giocatore fondamentale, ma Moretti lo ha sostituito degnamente,  disputando una buona partita, così come Paganin che ha sostituito Pescosta. Domenica prossima affronteremo l’Altovicentino, una delle due corazzate di questo girone. Dopo la vittoria di Sacile e la buona prestazione contro i Biancoscudati Padova scenderemo a Valdagno motivati e naturalmente forti del nostro terzo posto in classifica.

Lorenzo Moretti: “Sostituire un giocatore come Bertagno non è facile ma ho cercato di mettere in campo le mie qualità e credo comunque di aver disputato una discreta partita,” dichiara il giovane centrocampista gialloblù. “Bertagno è un giocatore fantastico e cerco sempre di imparare da lui. La prestazione della squadra è stata buona, considerata anche la qualità dei nostri avversari. A metà campo forse abbiamo perso qualche pallone di troppo ma nel complesso la squadra ha dimostrato anche oggi di essere in salute e di meritare la terza posizione in classifica.”

Ruben D’Incà: “Sono felice per il gol di oggi ma soprattutto per i tre punti della squadra,” dichiara il fantasista gialloblù. “Aver trovato il gol già nei primi minuti è stato importante, anche per indirizzare la gara sui binari a noi più favorevoli. Tornare al gol è stata una bella soddisfazione e sono felice di aver segnato in una partita così importante. Ora dobbiamo prepararci nel migliore dei modi per la sfida contro l’Altovicentino, una partita che si preannuncia molto affascinante per la qualità delle due squadre.”

 

 

 

 

Marcatori: 17’  Corbanese, 62’ D’Incà, 76’ Fioretti, 90’ Corbanese (r)

Ital-Lenti Belluno: 1. Schincariol, 2. Paganin, 3. Mosca, 4. Masoch, 5. Sommacal, 6. Merli Sala, 7. Miniati, 8. Moretti (54’ 16. Sadio), 9. Corbanese, 10. D’Incà (78’ 15. Pellicanò), 11. Duravia
A disposizione: 12. Solagna, 13. Pescosta, 14. Prunster, 17. Posocco, 18. Canova, 19. Simoni, 20. Ojog
Allenatore: Roberto Vecchiato

Legnago: 1. Cybulko, 2. Falchetto, 3. Talin (72’ 15. Zambrano), 4. Fonjock (68’ 20. Rivi), 5. Friggi, 6. Tobanelli, 7. Viviani, 8. Ruffini (59’ 19. Fioretti), 9. Farinazzo, 10. Longato 11. Valente
A disposizione: 12. Miletic, 13. Aquadro, 14. Fatale, 16. Dupi, 17. Ronconi, 18. Tresoldi,
Allenatore: Leonardo Rossi

Arbitro: Valentina Finzi
1°Assistente: Andrea Zaninetti
2°Assistente: Simone Amantea

Ammoniti: Masoch, Mosca, Cybulko
Recupero: 0’, 2’