Image 03 Image 03 Image 03

I PROGETTI DEL SETTORE GIOVANILE GIALLOBLU

21 giugno 2013
I PROGETTI DEL SETTORE GIOVANILE GIALLOBLU

Belluno, 21/06/2013 – Giorno dopo giorno si sta delineando sempre più la squadra che prenderà parte al prossimo campionato di Serie D. Le conferme di giocatori chiave dimostrano il progetto serio che la società, insieme allo staff tecnico, sta progettando per la prossima stagione. Oltre alla Prima Squadra, la società sta programmando il settore giovanile, in modo che le due realtà possano lavorare in simbiosi . Francesco Bellomo infatti, oltre ad affiancare Roberto Vecchiato, dirigerà la Juniores Nazionale. Le due squadre si alleneranno insieme, per agevolare quindi il lavoro e sviluppare idee e programmi simili. Nel ritiro, che si svolgerà al Goal Arena, dal 22 luglio, saranno presenti oltre ai giocatori della Prima Squadra, anche ragazzi della Juniores Nazionale e degli Allievi.

 

Lorenzo Cresta: “Anche quest’anno l’obiettivo della società è crescere e migliorare. Per fare questo, sviluppare un progetto serio e duraturo per l’intero settore giovanile risulta quindi fondamentale. La nostra intenzione è quella di collaborare con le altre squadre della Provincia. Infatti nella prossima stagione prenderemo parte al campionato Allievi Elite e siamo in attesa di conoscere se è stata accettata la nostra richiesta per avere una squadra che partecipi agli Allievi Sperimentali. Il nostro obiettivo è perciò quello di accrescere il livello agonistico dei campionati a cui prenderemo parte e speriamo di farlo collaborando con le altre società locali. Naturalmente anche per la prossima stagione continuerà il rapporto con la Scuola Calcio Milan e stiamo valutando nuove iniziative che possano migliorare il progetto. Inoltre, abbiamo deciso di potenziare ulteriormente l’area medica, con osteopati e medici sportivi, che permettano insieme agli allenatori di sviluppare ricerche metodologiche per perfezionare gli allenamenti. Tutte queste iniziative mirano a rafforzare la qualità del lavoro che intendiamo fare con i nostri ragazzi, sapendo bene quanto è importante, soprattutto nella crescita di un giovane, la preparazione psico-motoria,” spiega il Direttore Generale.