Image 03 Image 03 Image 03

L’A.C. BELLUNO 1905 ESPUGNA MONTEBELLUNA

14 ottobre 2012
L’A.C. BELLUNO 1905 ESPUGNA MONTEBELLUNA

Montebelluna, 14/10/2012 – Importante vittoria per l’A.C. Belluno 1905 che conquista la terza vittoria in campionato in un campo storicamente difficile come quello di Montebelluna. Partita sicuramente vibrante, dove non sono mancate le emozioni ma che il Belluno riesce a portare a casa con il risultato di 3-1. Nei primi minuti le squadre si studiano e non ci sono vere e proprie occasioni da gol. Al 18’ arriva però l’episodio che cambia la partita. Calcio d’angolo per il Belluno, stacco di testa di un giocatore gialloblu e la palla destinata in gol viene fermata dal braccio di  Perosin. Inevitabile l’espulsione e il calcio di rigore. Dagli 11 metri Corbanese non sbaglia. Al 35’ l’attaccante gialloblu ha l’occasione per raddoppiare ma il suo piatto destro finisce fuori di poco dopo una bella azione personale di Acka. Al 41’ su azione di calcio d’angolo è sempre Corbanese a rendersi pericoloso con un colpo di testa ma Careri compie un vero e proprio miracolo. Nell’ultimo minuto di recupero però il Belluno raddoppia. Perfetto calcio d’angolo di Duravia, Sommacal salta più alto di tutti e insacca il gol del 2-0. Nella ripresa il Belluno è costretto a sostituire l’infortunato D’Antimo con Rossetto. Per la regola dei fuoriquota che prevede sempre un ’94 in campo, Raschi decide di inserire Luisetto al posto di Brichese. Il Belluno controlla bene la partita e al 15’ Duravia impegna Careri con un tiro potente dal limite dell’area. Al 20’ la partita sembra riaprirsi. Luisetto interviene in area su un giocatore del Montebelluna e per il signor Marini ci sono gli estremi per il rigore e l’espulsione. Calcia Munarini ma Rossetto è bravo a respingere il pallone buttandosi alla sua sinistra. Al 25’ viene concesso un secondo rigore al Montebelluna. Duravia sgambetta Zanetti; sul dischetto questa volta si presenta Malacarne che non sbaglia. Pochi minuti dopo  la squadra di casa rischia di pareggiare con Zanetti ma il suo tiro in diagonale colpisce il palo. Al 32’ Granati centra anche lui il palo alla destra di Rossetto. Il Montebelluna ci crede e si getta in avanti alla ricerca del pareggio ma al 41’ Acka firma il gol della tranquillità scartando il portiere e depositando la palla in rete a porta sguarnita. Dopo 6’ di recupero a causa di diversi infortuni, tra cui quello a Duravia cheesce per un problema al ginocchio e quello a Zanetti che viene portato via in barella dopo un scontro di gioco con Rossetto, l’arbitro decreta la fine della partita. Per il Belluno una vittoria fondamentale in chiave salvezza. Mercoledì a la squadra gialloblu sarà impegnata a Porto Tolle per i sedicesimi di Coppa Italia.

 

Marcatori: Corbanese (R) 18’pt, Sommacal 41’pt, Malacarne 70’st, Acka 84’st

A.C Belluno 1905: 1. D’Antimo (12. Rossetto 1’st), 2. Brichese (15. Luisetto 1’st), 3. Gallonetto, 4. Acka 5. Brustolon, 6. Sommacal, 7. Masok, 8. Furlan, 9. Corbanese, 10. Radrezza, 11. Duravia (18. De Filippo 80’st)
A disposizione: 13. Simonetti, 14. Moretti, 16. Padovan, 17. Ackon
Allenatore: Roberto Raschi

Montebelluna: 1. Careri, 2. Granati, 3. Martina, 4. Bressan, 5. Lanzara, 6. Frassetto, 7. Pignata (18. Dal Bò 65’st), 8. Perosin, 9. Masiero (17. Munarini 40’pt), 10. Malacarne, 11. Zanetti (16. Dal Maso 85’st). A disposizione: 12. Meneghin, 13. Carollo, 14. Garbuio, 15. Vidotto
Allenatore: Brombal

Arbitro: Nicolò Marini
1°Assistente: Bruno Colledani
2°Assistente: Michelangelo Tranchina

Ammoniti: Lanzara, Duravia, Furlan, Masoch, Malacarne, De Filippo
Espulsi: Perosin e Luisetto
Recupero: 2’pt, 6’st

 

VOCE DAGLI SPOGLIATOI

Raschi: “Sono molto orgoglioso dei miei ragazzi,” spiega il mister. “Abbiamo portato a casa 3 punti fondamentali in chiave salvezza, contro una squadra che veniva da un buon periodo e che ci precedeva in classifica. Abbiamo disputato un ottimo primo tempo dove avremmo potuto anche segnare più di due gol. Purtroppo nell’intervallo ho dovuto effettuare due cambi perché con l’uscita di D’Antimo dovevo inserire un altro ’94. L’espulsione di Luisetto la ritengo ingiusta e da quel momento in poi abbiamo sofferto un po’. Siamo comunque riusciti a difenderci in modo ordinato e a ripartire in contropiede segnando il terzo gol con Acka. Sicuramente dobbiamo gestire meglio queste situazioni ma ritengo che oggi la squadra abbia meritato la vittoria.”

 

.